web
analytics

BMW e il LIFI in fabbrica - LI-FI prodotti e soluzioni di light fidelity

FOLLOW
logo della società LIFI LAB srl
Dal 2012 attivi nella consulenza e fornitura di soluzioni di LIGHT FIDELITY (LI-FI)
Vai ai contenuti

BMW e il LIFI in fabbrica


BMW, La fabbrica di produzione connessa lifi per eliminare i problemi di interferenze radio


BMW ha completato un test di tre anni utilizzando la luce a LED per trasmettere informazioni di ispezione automobilistica e per comunicare con un robot. i risultati sono: Dopo alcune modifiche tra cui la distribuzione di LED a infrarossi al posto della luce visibile originariamente annunciata, il sistema ha funzionato molto bene , ma è ancora perfezionabile.

La tecnologia Li-Fi, utilizza onde luminose piuttosto che le frequenze radio del Wi-Fi per fornire la trasmissione dei dati a due vie. I sostenitori della Li-Fi affermano che uno dei suoi principali vantaggi sarà quello di aprire molto più frequenze per l'uso di Internet wireless, dove la saturazione delle frequenze radio porta spesso a scontri di segnale e scarsa ricezione. Il Wi-Fi usato in fabbrica può essere molto suscettibile alle interferenze.

Li-Fi funziona tramite luce visibile come quella emessa dai classici sistemi di illuminazione a soffitto, o via infrarossi (una parte invisibile dello spettro di luce).

Quando il partner di BMW, Fraunhofer Heinrich Hertz Institute ha annunciato per la prima volta una fase di test in area produttiva (più di due anni fa), aveva indicato che il sistema avrebbe usato la luce visibile. Un tale approccio mette la luce al lavoro sia nel suo ruolo convenzionale di illuminazione che in un nuovo ruolo come conduttore di dati.

A un certo punto, tuttavia, il progetto ha cambiato pelle e le comunicazioni si sono orientate verso LED a infrarossi anziché luce a LED visibile.

Il Li-Fi, sia esso visibile o infrarosso, può servire a tutti i tipi di installazioni, incluso residenziale, commerciale e, come nel caso della prova di BMW, industriale.

La BMW ha lavorato con Fraunhofer, con sede a Berlino, il gigante dell'illuminazione di Monaco, Osram, e con altri in un box produttivo di circa 5 × 5m in modo che un robot che lavora alla costruzione di un autoveicolo potesse comunicare informazioni.

Un problema con i sistemi Li-Fi è che richiedono una linea di vista tra la luce e l'oggetto ricevente, sia esso un robot, un laptop, uno smartphone o qualsiasi altra cosa. Per garantire ciò, BMW e i suoi partner di sviluppo hanno utilizzato più transceiver per la luce, montando sei transceiver sul braccio del robot e otto sulla barriera di sicurezza che circondava l'area del robot.

Rispetto a questa afferamazione dobbiamo dissentire. Ad oggi, le nostre soluzioni consentono di abbattere la barriere sopra espressa della necessità di avere una "linea di vista tra la luce e l'oggetto ricevente". Maggiori informazioni contattandoci....

Non è chiaro se questa architettura "multi-input multiple-output" (MIMO) sia stata parte del motivo dell'utilizzo di chip a infrarossi piuttosto che di plafoniere (i dettagli stanno ancora emergendo: è possibile che gli apparecchi a soffitto FOSSERO troppo alti sopra il robot per avere una comunicazione efficace). Ma secondo il coordinatore del progetto Fraunhofer, Volker Jungnickel, la topologia MIMO ha funzionato.

"In sostanza, questo ha risolto il problema del blocco dei collegamenti wireless ottici", ha detto Jungnickel, tuttavia, all'inizio del processo, i segnali dei dati non si estendevano su un'area sufficientemente ampia e questo minava la portata dei segnali.

"Questa limitazione è stata superata da un nuovo driver LED che consente la modulazione di una frazione maggiore della luce con i dati", ha affermato Jungnickel.
Un altro problema iniziale era che il ritardo (latenza) nell'arrivo dei dati era inaccettabilmente lungo. Jungnickel ha ingabggiato Carlsbad, azienda con sede a California MaxLinear per risolvere questo problema.

"Il novantacinque per cento delle applicazioni industriali può essere coperto se la latenza è inferiore a 5 ms", ha detto Jungnickel. "Il chipset di comunicazione utilizzato inizialmente non consentiva valori di latenza così bassi in modo affidabile. Ci sono stati picchi fino a 20 ms perché il protocollo di trasporto dati non era adatto. Abbiamo cambiato il chipset e utilizzato uno standard più recente per le reti domestiche, che è molto meglio ottimizzato per la bassa latenza richiesta nelle comunicazioni industriali ".

Quindi, con tali progressi, come avrebbe valutato Jungnickel lo stato del progetto ?
"L'obiettivo di questo progetto di ricerca era aumentare il livello di preparazione della tecnologia [TRL] di Li-Fi nell'ambiente di produzione", ha affermato Jungnickel. "Nel test abbiamo raggiunto TRL 6 su 9 per la prima volta. Per usare il Li-Fi in tutto l'impianto, ovviamente, sarebbe necessario TRL 9. Questo è l'obiettivo finale prima che aziende come BMW possano utilizzare la tecnologia.  "

Oltre al utilizzato per trasmettere le immagini di ispezione dal robot agli ingegneri BMW - otto ricetrasmettitori sulla barriera di sicurezza comunicavano con un server dati centrale BMW - questo vuole quindi dire che il sistema è in grado di inviare istruzioni di produzione ai robot.

BMW non ha indicato se intende continuare a sviluppare la tecnologia.
"Il Li-Fi può "alleggerire" lo spettro Wi-Fi densamente occupato e realizzare una trasmissione mobile ininterrotta per l'IoT industriale", ha affermato il project manager di BMW Gerhard Kleinpeter, senza esporsi con commenti per i piani futuri.

Il pilota BMW è stato chiamato "Reti Wireless Optical per celle di produzione di auto flessibili" (OWICELLS) e faceva parte di un'iniziativa di sviluppo più ampia finanziata dal Ministero federale tedesco dell'Istruzione e della ricerca, finalizzata a far avanzare le comunicazioni wireless nell'industria. Il gruppo governativo ha fornito OWICELLS con 1,6 milioni di euro (1,86 milioni di dollari).
LIFI LAB srl
IT03378700128
PEC: mail@pec.lifi-lab.com

CONTATTI
LIFI LAB Srl
21025 - Comerio - VA - Italy
+39 0332  747492
info@lifi-lab.com
CONTATTI
LIFI LAB Srl
21025 - Comerio - VA - Italy
+39 0332  747492
info@lifi-lab.com
Torna ai contenuti